Menu

Arredamenti Mariani

di Morazzoni Maurizio & C. s.a.s.

ARLUNO
via Marconi, 12

MILANO
via Visconti di Modrone, 8

Tel +39 029017193

info@arredamentimariani.it
www.marianidesign.it

P.IVA 11914800159
Privacy

Architettura di interni e arredamento

Luoghi comuni: il bianco allarga lo spazio?

Chi ha detto che dipingere le pareti di bianco sia l’unica soluzione per allargare gli spazi? Ecco i miei consigli

bianco

Si tratta di uno dei consigli più sentiti in assoluto, quasi un precetto: dipingi le pareti di bianco e la tua casa sembrerà subito più grande e ariosa.

Ma è vero?

Non è detto. Seguimi e ti spiego perché.

C’è bianco e bianco

In questa affermazione c’è un fondo di verità. In effetti, il bianco fa apparire gli spazi più grandi perché amplifica e riflette la luce, smorzando ombre e spigoli. È pulito e dà subito un’idea di ordine e freschezza.
Questo non significa, però, che il bianco sia per forza la scelta migliore per la tua casa. Soprattutto se il contrasto con le altre stanze o con i mobili è eccessivo.

Inoltre, non tutti i bianchi sono uguali. Una punta di un altro colore o una sfumatura diversa può dare un effetto o il suo opposto sulle pareti. Così:

  • Bianchi freddi – Contengono una punta di azzurro o di grigio. Vanno bene per le camere da letto, uno studio, un bagno o una stanza adibita a palestra. Perché? Perché il riflesso freddo rende più pulita la luce e più “rilassante” e freddo il bianco;
  • Bianchi caldi – Vaniglia, con una punta di giallo, rosa o arancio. Sono perfetti nelle stanze in cui si sta in compagnia con altre persone e si mangia, come la cucina, la sala da pranzo, il salotto. Ne giovano soprattutto le stanze poco illuminate.

    Il total white non esiste

    A questo punto dovresti aver tratto la mia stessa conclusione: il total white non esiste. Primo perché non esiste appartamento che non abbia almeno un mobile o un complemento di un altro colore o di un materiale come il legno o il metallo. E poi perché, come abbiamo visto, i bianchi sanno essere molto diversi tra loro.

Ecco qualche consiglio su come approcciarsi al bianco:

  • Valuta prima la presenza/assenza di luce naturale;
  • Valuta la presenza/assenza di luci artificiali;
  • Tieni conto che le pareti bianche fanno risaltare quadri e mobili (effetto galleria d’arte/museo) e quindi fa anche risaltare difetti e disordine;
  • Scegli il suo contrario: hai mai pensato a una parete o una stanza in total black? Il nero, come il bianco, annulla la percezione dello spazio. Ed è decisamente più personale.

Comunque sia, meglio non improvvisare. La tua casa è importante e dovrebbe rispecchiare la tua personalità e il tuo stile. Vuoi progettarla e hai già qualche idea? Contattaci

Gaia Morazzoni

Ingegnere edile, figlia dell’architetto Maurizio Morazzoni, segue i passi del padre. Ama l’architettura, sia moderna sia antica. Attenta al design, ai colori, ai materiali: si occupa della gestione dei canali Social Mariani. Sportiva e dinamica, ama viaggiare