Menu

Arredamenti Mariani

di Morazzoni Maurizio & C. s.a.s.

ARLUNO
via Marconi, 12

MILANO
via Visconti di Modrone, 8

Tel +39 029017193

info@arredamentimariani.it
www.marianidesign.it

P.IVA 11914800159
Privacy

Architettura di interni e arredamento

Mobili da giardino: troppo presto per pensare agli esterni?

No, non è troppo presto per pensare ai mobili da giardino. Progetta i tuoi esterni con queste 5 regole da seguire e preparati alla bella stagione

giardino

Visto che sono partito da una domanda, ti do subito la risposta: no, non è troppo presto per pensare ai mobili da giardino e, in generale, alla progettazione degli ambienti esterni.
Il calcolo è presto fatto: la primavera è iniziata e la Pasqua molto alta (seguita a ruota da ponti e festivi) ci porterà a passare molto tempo in giardino con famigliari e amici, sole e clima permettendo.
Dopotutto, anche il giardino fa parte della casa ed è giusto che ne sia un’estensione, che rispetti la personalità di chi ci vive e la esalti. Ma come si progetta un giardino, una terrazza, un’area esterna? Ecco 5 suggerimenti.

  1. Abbozzare un’idea di base e darle forma assieme a un professionista
  2. Dividere le zone (non importa quanto spazio tu abbia a disposizione)
  3. Scegliere gli arredi
  4. Scegliere luci e complementi
  5. Pensare alla manutenzione

1. Qual è la tua idea?

Che tu abbia in mente un’area esterna con piscina o una terrazza da adibire alla coltivazione di piante aromatiche ed ortaggi (coltivare sul balcone è un trend che non smette di crescere, leggi qui), l’importante è avere un’idea e presentarla a un progettista che possa aiutarti a renderla concreta.
È importante, infatti, che il giardino sia affine al contesto urbano o agricolo in cui si trova, che le essenze arboree usate possano essere adatte al clima e facili da curare/resistenti alle malattie e che, in generale, lo spazio esterno non sia troppo in contrasto con lo stile dei locali interni della casa. Per intenderci: se il salotto è molto curato, con pezzi unici e tappeti particolari, una terrazza con sedie in plastica stona. E viceversa.

2. Dividi… e impera

Senza essere rigidi a tutti i costi, una divisione per aree tematiche potrebbe essere utile ad organizzare meglio gli spazi. E non importa di quanto questi siano ampi: se mal progettata, anche un’enorme terrazza diventa piccola e soffocante quanto un minuscolo balcone.

In base all’ampiezza e alle tue esigenze, separa queste aree:

  • Zona verde (rampicante o a terra)
  • Zona magazzino (cassettiere e armadi da esterno, porta attrezzi, piccoli locali di servizio…)
  • Zona acqua (fontana, piscina, laghetto…)
  • Zona barbecue/pranzo
  • Zona pavimentata
  • Zona arredata

3. È il momento di arredare

Quali sono le caratteristiche che i tuoi mobili da esterno dovrebbero avere?È presto detto:

  • Durevolezza: che siano esposti a pioggia e vento o che siano riparati, che debbano restare esposti tutto l’anno o solo in primavera ed estate, i mobili da esterno devono per forza avere una resistenza materiale superiore e una grande capacità di adattamento. Non dimenticartene, se non intendi sostituirli in capo a un anno;
  • Comodità: design e forme sono fondamentali, ma il vero design di successo è quello che non si scorda del comfort e del benessere di chi usa i mobili. Pensaci, se non vuoi trovarti appollaiato su uno scomodo sgabello mentre leggi il tuo libro preferito.
  • Versatilità: i mobili da giardino dovrebbero poter svolgere diverse funzioni egregiamente. Sto parlando di divani/letto, poltrone/sdraio, tavoli/sgabello, pouf/contenitori. Tante funzioni in poco spazio, anche quando lo spazio è tanto: è questione di pulizia ottica.

4. Illumina

Il bello della progettazione di esterni è, a parer mio, la possibilità di giocare su due aspetti davvero suggestivi: l’acqua, dove possibile, e la luce. La luce dà profondità allo spazio, mette in luce (è il caso di dirlo) alcuni punti e ne nasconde altri, dà carattere all’ambiente e delimita i percorsi.
Parola d’ordine? Led. E candele.

5. Un occhio al futuro

Se hai progettato bene il tuo spazio esterno, scelto i mobili e le piante giuste, investito sui led e sull’ariosità degli spazi, il tuo giardino o la tua terrazza richiederanno poca, anzi pochissima, manutenzione nel tempo.

L’importante, avrai capito, è la progettazione. Se vuoi uno spazio esterno su misura e calibrato sulla tua personalità (che è unica, e irripetibile) contattami e saprò aiutarti.

Maurizio Morazzoni

Architetto, dopo la laurea approfondisce la sua conoscenza nel campo interior design. Forte di un’esperienza trentennale e mosso da una grande passione, si dedica costantemente alla ricerca di nuove tecnologie avanzate e di nuovi materiali. Amante dell’arte, della moda e delle tendenze.